Magiaslab Blogtour Quelli bravi a lavoro

‘altro giorno vi ho raccontato una storia strampalata di blogger, l’ho scritta di getto, dopo tre giorni di un BlogTour intenso, ascoltando sensazioni fresche e potenti come solo l’aver vissuto cose belle regala.

Oggi guardo quelli bravi, quelli da cui sicuramente ho imparato qualcosa, a fare uno scatto, a pensare per riscrivere, a vedere il mio paese senza uno straccio sugli occhi, a conoscere nuovi amici. Questi amici però sono quelli bravi, i blogger.

Oggi arrivano i loro articoli, pubblicano le loro storie sui loro blog famosi e frequentati. Leggendoli è come chiudere un cerchio, vedi il lavoro fatto e si, sono proprio bravi. Bravi a far foto, bravi a scrivere, bravi a descrivere sensazioni e ricordi vissuti in un posto, caro ad alcuni, sconosciuto ad altri.

Allora vedo il post di Damiano e Elena sul loro BrandITuP e rivivo con loro e con il loro stile quei momenti, penso allo zaino di Damiano (grosso quanto me) ed alle sue foto, allo stile di Elena semplice pulito e diretto, forse un pò come lei. Leggo la passione di Leonardo, su senzarespiro per la corsa, per il mare e il ricordo di avere passioni e trascorsi comuni, scoperti durante pochi chilometri insieme. Vedo i post di Simona sul suo cosamettoinvaligia e scopro essere stata già a San Vincenzo e averci lasciato ricordi di bambina ed averli in qualche modo ritrovati. Vedo i post di Valentina su nessundorme e mi ricordo di Dario il figo (suo figlio) nanetto fantastico che è stato tre giorni con noi senza batter ciglio sprizzando energia che noi ormai ci sogniamo e basta. Ed ho un conto di piade aperto con Silvia ed il suo mogliedaunavita quindi spero che traversi di nuovo l’Italia dalla sua Romagna e venga a vedere qualche tramonto da noi, portando il mattarello, e Serena con il suo mercoledituttalasettimana che per ora ci ha regalato spendide storie di grano maturo ed un bel resoconto dei giorni trascorsi insieme.

Vendoli, i loro lavori, non solo a me, ma a tutto il gruppo che li ha seguiti e cercato di carpire qualche segreto, hanno lasciato non solo maggior esperienza, ma la voglia di fare di più. Di fare e raccontare quello che è il nostro paese ed il nostro territorio agli altri.

Con la speranza di riuscire, anche solo ad una persona, anche solo in minima parte, a trasmettere le stesse senzazioni e nello stesso modo che riescono a fare loro.

 

Grazie a tutti

 

Una piccola galleria dei tre giorni del blog tour